Pubblicato il

Ogni piega… uno stile: la gonna plissè

plisse

Il weekend si avvicina, il sole, sempre più caldo,  ci allieta ogni giorno e cosa c’è di meglio se non un sano shopping per il nostro outfit di fine settimana (e non solo) da passare con chi più ci piace?

Cosa possiamo indossare questo weekend?

Bene, nella vostra wishlist dovete aggiungere un must di questa stagione: la gonna plissettata.

Con il termine plissè ci si riferisce a quei capi caratterizzati da tante pieghe. Il primo tipo di plissè fu brevettato nel 1909 perciò può essere visto come un capo un pò…old.
Niente di più errato: oggi il plissè è diventato una mise cool e compare in tutte le più belle collezioni ispirate ai trend di stagione.

Un capo romantico e molto femminile è la gonna plissè, che può essere coordinata in modi vari per ottenere outfit ricercati, che non passano di certo inosservati e tutti diversi: look casual, bon ton, eleganti e persino sporty chic.

Ma è davvero adatta a tutte? e come abbinarla? Scopriamolo insieme.

Riguardo la fisionomia basterà fare attenzione alla fluidità e materiali senza tralasciare la larghezza delle pieghe.
Coloro che hanno un fisico più asciutto dovranno indossare una gonna più strutturata, quindi pieghe più larghe e tessuti più corposi.
Per i fisici più morbidi sono da preferire materiali fluidi e scivolosi, pieghe più strette e optare per tessuti più leggeri.

Chi ama i look più casual e dall’animo rock potrà indossarla abbinandola nella parte superiore un chiodo in pelle che renderà il look trendy e glamour. 

Chi preferisce gli abbinamenti bon ton, invece, potrà abbinarla con camicie aderenti o body e giacche corte. Le gonne midi  si sposano benissimo con bluse stampate e camicette bon ton, mentre i modelli corti potranno essere abbinati a t-shirt più sbarazzine oppure a maglie a maniche lunghe dalle stampe vivaci.

Ma quando indossare una gonna plissè? Meglio di giorno o di sera?
La risposta è: va bene sempre, basta abbinarla nel modo giusto a seconda dell’occasione. 

Ora che sapete come indossare questo must have  non vi resta che aggiornare la vostra collezione personale dedicandovi a un po’ di shopping!

Pubblicato il

Mettiamoci in righe!

Gorgeous retro diva wearing striped swimsuit and statement rings. 60's styled image. Professional make-up and hairstyle. High-end retouch.

Oltre al tema floreale la tendenza, di questa stagione, sono le righe: righe orizzontali, verticali, oblique, larghe, strette….insomma righe e righe.

Quando indossiamo capi con le righe ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere presente per poterle indossare al meglio e che ci aiutano a valorizzare la nostra silhouette.

Bene o male, sappiamo che le righe orizzontali non tutte le possono indossare. Vediamo perchè e come e quando poterle indossare.

Le righe orizzontali tendono ad allargare la figura, quindi è sconsigliato per chi ha un fisico robusto, a mela (ovvero con più massa nella parte centrale del corpo).
Sono adatte, però, per tutte le donne che possono vantare forme da pin up: righe orizzontali ma sottili per giocare su un effetto vintage e apparire come modelle degli anni ’50.

Per le donne con un fisico a pera è consigliabile indossare le righe solo sulla parte superiore mentre è sconsigliabile indossarle su pantaloni e gonne. Le righe, solo sulla parte superiore, faranno si che l’attenzione dello sguardo si concentri proprio sulla parte alta del corpo bilanciando così le rotondità dei fianchi.

Le alte e magre, invece, non hanno alcun tipo di restrizione.

Per tutte colore che vogliono apparire più slanciate e snelle le linee verticali sono la soluzione. Quindi sì a pantaloni, gonne o abiti con righe verticali. Inoltre, questo tipo di righe, valorizzano anche il capo stesso dandogli una certa proporzione.

 

Abbiamo chiarito sulle righe orizzontali e verticali; ma come devono essere queste righe: larghe…strette?

Per un fisico minuto, senza dubbio le righe strette sono le più adatte.
Per le alte si può optare per le righe larghe che conferiscono uno stile più casual e sportivo.

Righe strette e accessori abbinati conferiscono al look uno stile un po’ più elegante.

Non dimenticate mai di non abbinare le righe con altre forme geometriche.
Se indossi una maglia a righe il capo della parte inferiore deve essere rigorosamente a tinta unita e che richiami il colore o delle righe o dello sfondo della maglietta.
Viceversa: se indossi dei pantaloni, una gonna o degli shorts a righe, la maglietta dovrà avere una tinta unita da abbinare alle righe. Vietato accostare righe su righe e ancor peggio se con tonalità diverse.

 

Pubblicato il

Rosso ben abbinato…buon risultato assicurato

spring-trends-queensborough-1061x550

Colori accesi e che non passano inosservati, questa la regola della stagione PE 2017.

Tra quelli di tendenza c’è anche il rosso (e lo ritroveremo anche nelle collezioni Autunno – Inverno 17/18) che pervade di vivacità. Rosso fuoco oppure rosso corallo: due bellissime tonalità viste alle ultime sfilate. Certamente, con questi colori, non passerete inosservate.

Ma come abbinare i vari capi con questo colore, così femminile?

Per andare sul sicuro, non è mai sbagliato abbinare il rosso con il blu. Binomio perfetto e outfit adatto sia per la riunione aziendale che per una cena di gala.

Per un outfit più di tendenza il rosso lo si può abbinare con il bianco e il beige.
Essendo il trench protagonista assoluto di questa stagione, lo si può scegliere di tonalità neutra (mmm… diciamo beige?) e indossarlo con sotto un bel pantalone rosso acceso (e non jeans) e una t-shirt bianca. 

Se il rosso è in tono pastello possiamo anche abbinarlo al nero ma, per non sembrare molto rigide e un po’ “vecchie”, è meglio optare per volumi morbidi, come ad esempio una blusa con le maniche over e un pantalone palazzo.

Non dimentichiamo gli accessori. Il rosso si sposa bene con il dorato, ma ok anche gli accessori con gli stessi colori dei capi indossati (rosso-bianco, rosso-blu…), occhiali da sole neri e grandi ma anche con montatura blu.

Sulle passerelle, poi,  abbiamo notato che il rosso è stato accostato in varie proposte con il rosa. L’abbinamento rosso – ro
sa ha spopolato, infatti,  moltissimo nello street style delle ultime fashion week, quindi perchè non sperimentare questa combinazione di colori per un look più eccentrico.

Dunque non vi resta che sperimentare e mixare nuovi abbinamenti.

Pubblicato il

Nero d’estate

stylish

Come abbiamo letto negli articoli precedenti, questa stagione Primavera – estate 2017 vuole colori decisi e brillanti e fra tutti domina il giallo in tutte le sue sfumature.

C’è, però, chi non riesce a rinunciare al nero, ma come indossarlo nella stagione calda? Ecco qualche consiglio.

Il nero non è adatto per chi ha la carnagione chiara e neanche per la stagione calda perciò è meglio usarlo con moderazione e non eccedere.

Se volete indossare un abito nero e lungo è opportuno abbinarlo con dei sandali flat. Qualche tocco di colore è consigliabile (come ad esempio dei pom pom colorati o strisce colorate).

Se al vestito lungo, invece, preferite qualcosa di più corto, si potrebbe optare per una canotta nera abbinata a dei pantaloni dai toni neutri o decisi, come il blu navy o il rosso. Anche le gonne però sono perfette per questo tipo di outfit, meglio se si tratta di gonne a ruota.

Per quelle che non vogliono proprio non volete astenervi al look total black è consigliato giocare con gli accessori che dovranno avere colori vivaci, collane statement e tutti molto vistosi, così, giusto per dare un tocco meno serioso al look.

Pubblicato il

Il tuo eroe…il tuo papà

iStock_63853149_LARGE

Il papà, spesso il primo principe azzurro di molte (se non tutte) bambine e l’eroe dei propri figli, è l’unico uomo che si preoccupata per te giorno e notte, che ti paga il conto senza fare storie, disposto anche a pestare il mondo intero per te.

Spesso capita di farlo arrabbiare, preoccupare e penare ma lui è sempre dalla nostra parte, pronto a difenderci e fare di tutto per un nostro sorriso. I papà sanno amare in modo diverso dalle mamme, in un modo unico e speciale. I papà ci sanno dare davvero tanto.

Il giorno della sua festa (quello ufficiale, perché ogni giorno è il giorno del papà) è tra pochissimi giorni e di seguito vogliamo suggerire dei regali che potresti fargli per fargli capire quanto lui sia importante per te.

Borsone Moleskine adatto per i papà sportivi o che amano viaggiare. Bello, originale e capiente, permetterà al vostro papà di spostarsi in tutta libertà portandosi dietro il mondo

Un clichè sempre apprezzato è la classica polo di LaCoste. Questo modello in particolare (L.12.12) in petit piquè di cotone, unisce comfort ed eleganza. Un regalo chic e senza tempo che il tuo papà potrà indossare in ogni occasione. Magari insieme a te a festeggiare la sua giornata.

Piattina in pelle vegetale con tasca elegante e fodera interna e 10 comparti per carte di credito e carte fidelity così da poterle portare sempre con se’ e in tutta sicurezza perché con protezione RFID.
Schermata-2016-11-25-alle-09.53.11 Schermata-2016-11-25-alle-09.53.05

Tornando in campo di abbigliamento, un bel pullover della Colmar sarà un regalo molto gradito, perché, si sa, la Colmar non si smentisce mai in fatto di qualità e comfort e si caratterizza per vestibilità e stile.

Insomma, qualunque sia il regalo che sceglierai per il tuo papà, ricordati di accompagnarlo con un Ti voglio bene perché, è vero, alla fine questa dichiarazione è il regalo più bello che possa ricevere.

Auguri a tutti i papà

Pubblicato il

Outfit da cerimonia

23

Ricevere l’invito per un matrimonio può essere un bel momento, ma subito dietro l’angolo si presenta per molti una domanda: cosa indosso quel giorno?

La stagione delle cerimonie, infatti,  è ormai alle porte e non è mai troppo presto per pensare al giusto outfit.

Se la cerimonia in questione è un matrimonio sappiamo bene cosa NON indossare. A un matrimonio non ci si veste MAI di nero e MAI di bianco (solo la sposa deve indossare un abito bianco). 

Sappiamo anche che meno si conoscono i parenti degli sposi e meno ci si deve lanciare in stile perché non devi rubare loro la scena o stupirli, ma solo allinearti allo stile della cerimonia.

Ma allora, come ci si veste a un matrimonio o a una qualsiasi altra cerimonia? 

Ecco i nostri consigli per una cerimonia PE 2017

Ricordati che i parenti sono meglio di una telecamera di videosorveglianza, quindi dovrai apparire elegante, raffinata, speciale…ma mai volgare.

Un abito lungo è una scelta sempre giusta. Adatto per il mese di aprile per godersi i primi caldi senza però soffrire eventuali sbalzi di temperatura.

Ideale anche un abito corto al ginocchio, smanicato e fresco. Questo outfit è ideale per i matrimoni (o cerimonie in generale) che si svolgono nei periodi più caldi.

Per un matrimonio che si svolge di pomeriggio è ideale un abito corto con spalle e schiena scoperte, a patto, però, che tu ti possa coprire con una piccola giacca o una stola.

Scarpe decolletè con tacco alto solo per chi non può farne a meno. Da evitare i sandali.

Gioielli e accessori sempre discreti come trucco e acconciatura.

L’outfit per l’uomo è decisamente meno complesso e quindi ha meno possibilità di sbagliare.

Ideale un abito scuro, grigio o blu, camicia bianca con calze e scarpe scure. Sulla cravatta è lecito azzardare.

Pubblicato il

Femminilità o comodità? Nessun dilemma, nessuna rinuncia

elle_marella_s2_118_o

I ritmi e gli stili di vita di oggi rendono la scelta degli abiti critici: scegliere tra l’essere contemporanea e sofisticata o lo star comoda?

Possiamo anche mettere da parte questo dilemma e non rinunciare nè a look che ci piace e che piace nè alla comodità.

Marella, infatti, presenta la collezione Marella ART.365 PE 2017 ponendo particolare attenzione alle nuove tendenze del fashion e del life-style ma caratterizzandola per un modo nuovo, più funzionale e pragmatico di vivere la moda.

La collezione Marella ART. 365 esalta lo stile di oggi, con un tessuto che semplifica la vita: all seasons, a prova di piega e lavabile a casa.

Capi cool, versatili, da sfoggiare ogni giorno, in ogni occasione, pratici e up-to-date che dimostrano la grande versatilità della linea Marella ART. 365 

L’equilibrio tra forme contemporanee e dettagli sorprendenti, tra design e fluidità.

SIMPLE IS SO NOW

 

Pubblicato il

Dalla pellicola alle passerelle: lo spirito vintage è il protagonista

la_la_land_still-640x361

La La Dance ha avuto un grande successo sullo schermo del cinema. Pluripremiato ai Golden Globe, ha avuto 14 nomination agli Oscar, tra cui quella per i Migliori Costumi.

I costumi indossati da Emma Stone, nei panni di Mia, sono considerati indimenticabili: scollo all’americana, vita alta, gonna svolazzante che scende fino al ginocchio…insomma, anche se l’ambientazione è contemporanea, lo stile di Mia ricorda quello dei musical anni 50.

Ed è questo stile che contagia anche la moda primavera – estate 2017. Molti stilisti, infatti, hanno proposto le silhouette tipiche della metà del secolo scorso: Chemisier di cotone, dancing dress a corolla e abiti con tonalità accese (come il verde smeraldo, il blu elettrico e il giallo mimosa). 

Insomma dalla pellicola alle passerelle: lo spirito vintage è il protagonista.

Pubblicato il

La giacca maschile destrutturata: come indossarla

smartphone-in-city-good-technology

In qualche articolo precedente abbiamo parlato della giacca femminile (se te lo sei perso clicca qui per poterlo leggere) adesso, invece, parliamo della giacca maschile e di come le tendenze della nuova stagione Primavera / Estate 2017 influenzino la loro vestibilità.

Sulle passerelle, gli stilisti, ci hanno sempre dimostrato di avere una certa predilezione per questo capo e, infatti, ogni stagione non rinunciano a proporcene di nuovi e con il tempo lo hanno trasformato rendendo le spalle più naturali e diminuendone il volume.

Le tendenze della stagione Primavera / Estate 2017 prevedono una giacca destrutturata, ovvero un look più casual, spezzando il completo giacca-pantalone.

In questa stagione, il blazer perde la sua classica rigidità per poter vestire il corpo con più fluidità, viene abbinato a tinte contrastanti trasformandolo non solo in un compagno di ufficio ma anche compagno del tempo libero.

 

*Ecco alcuni esempi di outfit con giacca. Scopri i modelli nel nostro store on line e nel punto vendita.
Pubblicato il

Borse donna: da sempre compagne indispensabili

43FILEminimizer

Ogni donna, nella propria collezione, ha svariati modelli di borse, ognuno adatto per ogni tipo di occasione e stagione perché per loro è un accessorio assolutamente indispensabile.

Ma quanti modelli ci sono? Ce ne sono tanti. Vediamone qualcuno e le loro piccole curiosità.

Tra le più conosciute ci sono senza dubbio la classica borsa a tracolla adatta sia per il giorno che per la notte.
La prima borsa a tracolla fu proposta da Coco Chanel nel 1955 e fu pensata proprio da Madeoiselle Coco Chanel con l’intento di creare una borsa che lasciasse libere le mani.

La shopper. Modello generalmente rettangolare da portare assolutamente in spalla. Abbastanza grande, si adatta benissimo per il week-end e per chi lavora in ufficio.
E’ nata nel 2007 con Louis Vuitton e diventata subito virale.

Chi non se le ricorda tanto in voga negli anni ’70? La borsa a secchiello è molto pratica e comoda. La si può trasportare in spalla o a mano o a tracolla. E’ perfetta per tutti i giorni con un outfit casual, ma, essendo molto versatile si può adattare anche ad una mise più glamour e chic per una serata con un abito o outfit elegante. Il primo modello risale nel 1932 con Louis Vuitton.

Modello zainetto. Nato per soddisfare quelle donne che non riescono a rinunciare al loro stile sportivo.
Oggi lo zainetto si riadatta anche per le più chic. Per la stagione PE 2017, infatti,  lo zainetto diventa extra small con tessuti e dettagli interessanti. E’ nata nel 1980 da Prada.

La borsa a bauletto. Rigida con i manici, molto usate per sentirsi elegante e femminile. Oggi viene indossata anche con i jeans e scarpe comode per un look più casual.

Il Modello Clutch e pochette è una borsa senza manici, quindi si porta a mano. Molto elegante è consigliata per le serate formali.

Immagino che ognuno di questi modelli sia presente nel vostro armadio. Ma qual è quello che preferite?